Security Wireless

Sicilia: il wi fi entra in aula

News / News
Inviato da d.damato 03 Ago 2005 - 09:09

In Sicilia il wireless per abbattere le distanze geografiche e mettere in rete le scuole. Il progetto di sperimentazione delle tecnologie wireless, avviato a giugno ed è il primo del suo genere in Italia, è stato fortemente voluto dal MIUR in collaborazione con Infratel Italia.

In Sicilia il wireless per abbattere le distanze geografiche e mettere in rete le scuole. Il progetto di sperimentazione delle tecnologie wireless, avviato a giugno ed è il primo del suo genere in Italia, è stato fortemente voluto dal MIUR in collaborazione con Infratel Italia. Obiettivo è appunto sperimentare soluzioni tecnologiche, contenuti digitali e servizi in rete a supporto dell'innovazione delle metodologie didattiche. La rete verrà completata e collaudata in questi mesi e sarà pronta per il rientro a settembre. Il progetto si propone di collegare il wireless le scuole situate in comuni non serviti dalla larga banda. Le sedi della sperimentazione sono state individuate nei comuni palermitani di Villafrati, Godrano, Mezzojuso, Campofelice di Fitalia e Baucina, compresa la biblioteca comunale di Villafrati. La rete interconnette le LAN delle scuole geograficamente distanti utilizzando dei dispositivi wireless e diventa l’autostrada su cui far viaggiare le applicazioni che possono migliorare la qualità dei servizi fruibili da parte degli alunni, del personale docente e non docente. La stazione “base” dell'impianto sperimentale è stata posizionata nel comune di Villafrati, da dove è stato possibile coprire tutti gli altri comuni della sperimentazione. Su questo sito è stato remotizzato, mediante un collegamento wireless punto-punto, un accesso a larga banda già disponibile presso l'istituto comprensivo Giovanni XIII di Villafrati. Mediante il sistema HyperLan l'accesso a larga banda dell'istituto di Villafrati sarà esteso anche alle altre scuole oggetto della sperimentazione. Nelle stazioni terminali è così disponibile in modo condiviso l'accesso a larga banda fisicamente realizzato nella sede della stazione master.

L'area di copertura è di circa 5-6 km anche nel caso di non perfetta visibilità ottica tra la stazione trasmittente e quella ricevente. Dal punto di vista tecnico lo scopo della sperimentazione è testare le prestazioni di questi sistemi in una reale situazione installativa e in condizioni di funzionamento non ideali. Nello stesso tempo le scuole che si trovano nell'area della sperimentazione potranno beneficiare di un collegamento a larga banda, oggi non disponibile. Il wireless consentirà ai siti sprovvisti di un accesso Internet a larga banda di sfruttare l’accesso ADSL presente nell'istituto comprensivo. Le scuole scelte per la sperimentazione sono quelle presenti nei comuni coinvolti nelle quali sia disponibile un'aula di informatica. Per le scuole dotate di Pc portatili sarà possibile effettuare una copertura wi-fi dell'istituto in modo da permettere l'accesso alla larga banda anche in caso di spostamenti da un'aula all'altra. La rete permetterà la videocomunicazione tra le scuole, con possibilità di condividere una lezione, un filmato, un documento, di scambiare file.

Fonte:www.interfree.it

Questo articolo è stato inviato da Security Wireless
  http://www.securitywireless.info/

La URL di questo articolo è:
  http://www.securitywireless.info/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=26