Security Wireless

OKcom: 200 nuove Wi-Fi al mese

Articoli / News
Inviato da Edoardo 15 Nov 2007 - 16:28

Il Wi-Fi porta Internet nei piccoli comuni e nelle aree dell’Urbe non coperte dall’Adsl


OKcom: 200 NUOVE Wi-Fi AL MESE. DIVENTERANNO 400 NEL 2008
Roma Est la zona con il maggior numero di richieste, seguono i “Castelli” e il viterbese.

OKcom, l’operatore di telefonia regionale con sede a Roma, ha annunciato di aver raggiunto, a ottobre di quest’anno, il traguardo delle 200 nuove installazioni Wi-Fi al mese interamente gestite su rete proprietaria.
Le richieste, però, continuano a crescere e l’obiettivo è triplicare questo risultato entro il 2008, arrivando ad un ritmo di crescita di 400 nuovi utenti mensili.
Il motore di questa crescita è il Wi-Fi, la rete senza fili che consente di portare la connettività a larga banda in aree che risulterebbero altrimenti troppo onerose da raggiungere con il cavo telefonico o la fibra ottica.

Il cuore del sistema è la centrale servizi all’interno della sede di OKcom, alla periferia di Roma, dalla quale il segnale viene distribuito ad una rete ridondata ad alta capacità, formata da una serie di tralicci in quota, che lo trasportano fino alle stazioni radio-base (SRB) nei territori da servire. Queste possono avere, a loro volta, una copertura che varia dalle poche centinaia di metri, fino ad alcuni chilometri.

“Internet sta diventando sempre di più un bene necessario, come il telefono o il frigorifero.” - sostiene Massimo Franzè, Presidente di Okcom - “Con la nostra rete riusciamo a soddisfare le necessità di utenti che altrimenti sarebbero progressivamente tagliati fuori dal Web, i cui contenuti, ormai, presuppongono sempre di più la presenza della banda larga”.

I numeri sembrano confermare la crescente necessità di connessioni ad alta velocità. L’area dalla quale proviene la maggior quantità di richieste è Roma Est, con i municipi di Corcolle, S.Alessandro, Tor Cervara, Settecamini e la zona universitaria di Tor Vergata. Un bacino di oltre 200.000 utenti potenziali, un migliaio di aziende e circa 50.000 unità immobiliari che – a oggi – può essere servita solo dal Wi-Fi.
Anche dai “castelli” romani – Nemi ha stipulato una convenzione in estate e il servizio verrà attivato entro la fine di questo mese – e dalle zone circostanti (Pomezia, Aprilia, ecc.) provengono richieste in numero crescente. Nel viterbese, invece, il Wi-Fi è realtà da oltre un anno e i comuni di Bolsena e Grotte di Castro sono coperti per oltre il 90% del territorio e della popolazione fin dal 2006.

OKcom si sta strutturando rapidamente per gestire i propri progetti di crescita. A settembre sono stati assunte tre nuove squadre di tecnici che opereranno sul territorio (con una media di due nuove installazioni per squadra, al giorno) e altre assunzioni sono in programma a breve. Inoltre la società sta lavorando per potenziare i propri servizi, che oltre al Wi-Fi comprendono anche la fonia tradizionale e il VoIP (Voice Over IP - la telefonia via Internet) e per garantire assistenza e chiarezza agli utenti.
Entro la fine dell’anno i clienti potranno verificare in tempo reale i loro consumi sul sito aziendale (www.okcom.it), avranno a disposizione oltre al numero verde anche un forum in cui richiedere e dare informazioni ed è in fase di lancio anche un “blog” – un diario aziendale su Web – che servirà a informare i visitatori sui temi caldi del settore delle telecomunicazioni.

“Ritengo che, oltre all’efficienza del servizio, sia necessario garantire alla clientela assistenza puntuale e massima trasparenza”; ha detto Franzè; “e ci stiamo muovendo per potenziare la nostra comunicazione e renderla sempre più efficiente e vicina alle necessità degli utenti, anche sfruttando i nuovi mezzi di informazione messi a disposizione da Internet. Una strada nuova”; conclude; “che siamo tra i primi a percorrere, ma che confidiamo sarà accolta con favore da tutti i nostri clienti, sia quelli che ci conoscono già, che quelli che verranno.”


Questo articolo è stato inviato da Security Wireless
  http://www.securitywireless.info/

La URL di questo articolo è:
  http://www.securitywireless.info/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=15116