Security Wireless

Apple: per upgradare allo standard 802.11n si pagherà

Articoli / News
Inviato da Admin 22 Gen 2007 - 04:00

Apple chiederà un contributo “nominale” di attivazione di 1,99 dollari a quanti vorranno abilitare la connessione wireless 802.11n sui Mac già comprati nel passato e potenzialmente già capaci di supportare questa specifica wireless, che però non era ancora stata approvata ufficialmente.

La settimana scorsa Apple, in apertura di Macworld Expo, ha presentato nuovi prodotti, come AppleTv e la nuova AirPort Extreme, che supportano ufficialmente 802.11n.

La compatibilità hardware con 802.11n è però inclusa nella maggior parte dei Mac con processore Intel Core 2 Duo e Xeon.

Il software di abilitazione della nuova modalità di connessione è contenuto nella nuova AirPort Extreme Base Station, mentre Apple richiederà il contributo di 1,99 dollari a quanti intendono scaricare il software suddetto dal sito dell’azienda.

802.11n migliora la connessione wireless aumentando la capacità di trasmissione e ricezione dati fino a cinque volte rispetto all’attuale 802.11g e raddoppiando la distanza utile di collegamento.

Secondo Teresa Brewer, direttore delle relazioni pubbliche Apple per lo hardware, il contributo nominale per il software che abilita 802.11n è necessario perché Apple possa adempiere a principi di contabilità accettati ovunque, per i quali si richiede un contributo ogniqualvolta si aggiungano funzioni significative, come nel caso di 802.11n, a prodotti già acquistati.

In effetti, per la legislazione americana, gli incrementi significativi di funzioni su prodotti precedentemente venduti devono essere fatti pagare e, anzi, si vociferava di un contributo di 4,99 dollari invece degli 1,99 dollari che saranno.

Il contributo va applicato anche sui prodotti venduti fuori dagli Usa ma non è chiaro a quanto ammonterà, per esempio, il contributo in euro.

I nuovi Mac che comprendono connettività 802.11n saranno abilitati di serie, senza alcun contributo.

Fonte: http://www.macworld.it

Questo articolo è stato inviato da Security Wireless
  http://www.securitywireless.info/

La URL di questo articolo è:
  http://www.securitywireless.info/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=15020