Security Wireless

News: Intel: Prodotti WiMAX Next-Gen

Articoli / News
Inviato da d.damato 13 Ott 2006 - 07:56

In due comunicati separati, Intel ha annunciato la realizzazione del suo primo chip WiMax dual mode "Connection 2250".

Compatibile con lo standard "fisso" e aggiornabile per il nuovo uso nomadico "mobile", e di una scheda baseband WiMax, destinata al mercato carrier e progettata come piattaforma per la creazione di base station WiMax.

WiMAX è una tecnologia wireless conforme agli standard che fornisce connessioni a banda larga e throughput elevato su lunghe distanze. Può essere utilizzata per diverse applicazioni, tra cui connessioni a banda larga di "ultimo miglio", backhaul cellulare e hotspot, e connettività di fascia enterprise ad alta velocità per le aziende. La tecnologia di rete di area metropolitana (MAN) senza fili connette ad Internet gli hotspot IEEE 802.11 (Wi-Fi) e fornisce una estensione wireless alle connessioni via cavo e DSL per l'accesso in banda larga. Il "Fixed WiMax" è stato lanciato sul mercato nel 2004 per essere usato con dispositivi "stationary", disegnati per case e uffici, come sostituto delle linee via cavo e DSL.

Attualmente sta emergendo una nuova versione della tecnologia, "Mobile WiMax", basata sulla specifica IEEE 802.16e-2005, che promette funzionalità di roaming attraverso base station, consentendo quindi agli utenti di "portare con se" la connessione a banda larga in scenari "mobile". Intel collabora con il settore wireless per favorire lo sviluppo di reti WiMAX e partecipa attivamente alle iniziative di settore tese a standardizzare la tecnologia wireless a banda larga ed a favorirne l'interoperabilità.

WiMax Connection 2250, system-on-chip a basso costo che supporta IEEE 802.16-2004 e IEEE 802.16e-2005, è il successore del Pro/Wireless 5116, "Rosedale", disegnato per la versione "fixed" di WiMax e rilasciato nel 2004. Con il nuovo processore, i service provider potranno realizzare servizi "fixed" ed aggiornare in un secondo momento le loro offerte tramite un rapido update software over-the-air. Connection 2250 è inoltre progettato per funzionare con la soluzione multiband Wi-Fi/WiMax dell'azienda, disegnata per trasmettere e ricevere segnali sulle bande 2.5GHz, 3.5GHz e 5.8GHz. Parlando durante il WiMax World show di Boston, Sean Maloney, executive vice president e general manager per l'Intel Sales and Marketing Group, ha annunciato che Motorola intende integrare Intel WiMax Connection 2250 nei suoi prossimi prodotti WiMax CPEi 200 Series, attesi nel 2007. Tra le altre aziende che prevedono di integrare il nuovo chip nei loro prodotti segnaliamo Alvarion, Airspan, Alcatel, Aperto, Redline e Siemens.

Intel ha anche svelato due giorni fa una nuova "baseband card", chiamata Intel NetStructure WiMax Baseband, che aiuterà a velocizzare il processo di sviluppo di dispositivi base station sia per il mercato industriale sia per quello residenziale. Si tratta della prima piattaforma integrata hardware e software di Intel per trasferimento, controllo e baseband processing in un form factor standard-based Advanced Mezzanine Card (AdvancedMC). NetStructure WiMax Baseband sarà anche la prima soluzione sul mercato basata su standard aperti e compatibile con lo standard d'architettura OBSAI (Open Basestation Architecture Initiative). La nuova scheda di Intel integrerà il processore di rete Intel IXP2350, supporterà soluzioni "full" Media Access Controller (MAC) e Physical Layer (PHY), lo scheduling e il controllo software e sarà aggiornabile da standard "fixed" a "mobile". Keate Despain, direttore marketing della Modular Communications Platform Division di Intel, commenta: "Con la nuova Intel NetStructure WiMAX Baseband Card, Intel continua ad evolvere la tecnologia WiMax ed a aiutare i produttori di dispositivi a migliorare flessibilità, tempi di sviluppo e costi delle soluzioni wireless broadband … Essendo un dispositivo radio 'software defined', sarà aggiornabile allo standard mobile 2005 una volta sul mercato". Secondo Intel la nuova soluzione consentirà anche di passare ad un ambiente micro TCA, "ideale per le base station, in virtù del ridotto form factor, dei bassi costi e della disponibilità per i dispositivi attuali". NetStructure WiMax Baseband sarà disponibile a partire da Dicembre e costerà $3,500.

Fonte:www.tweakness.net

Questo articolo è stato inviato da Security Wireless
  http://www.securitywireless.info/

La URL di questo articolo è:
  http://www.securitywireless.info/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=14926